Cina in treno, l’arrivo ad Hong Kong dopo 20.000 km via terra

L’epilogo del mio lungo viaggio attraverso la ferrovia Transiberiana e la discesa della Cina in treno. Dopo quasi 20.000 km giungo ad Hong Kong, ex colonia britannica.

E’ davvero strano varcare il confine e ritrovarsi in un piccolissimo stato che sembra completamente al di fuori delle logiche che governano la quotidianità in tutto il restante, enorme, stato cinese. Te ne accorgi subito vedendo guidare le auto a sinistra, i cartelli stradali bilingue (cinese e inglese). E per le strade tanti occhi occidentali si mescolano agli occhi a mandorla. Dopo aver percorso mezzo pianeta senza usare aerei era tempo di tornare.

Fabio Liggeri
Scritto da Fabio Liggeri