Dìa de Los Muertos in Guatemala

Dìa de Los Muertos in Guatemala

Data: 22 ottobre-3 novembre 2024
Disponibilità: ultimi 2 posti
Prezzo del viaggio
3.390 € voli inclusi
Scontato fino al 30 aprile, poi 3.490 €
Il prezzo include
Voli da Roma o Milano
Assicurazione annullamento

Un viaggio alla scoperta dell’affascinante Dìa de Los Muertos in un paese ancora non intaccato dal turismo di massa: il Guatemala! Assisteremo alle diverse celebrazioni di questa festività così sentita tra cui il noto festival degli aquiloni giganti, dove il cielo si riempie di colori.

Ci immergeremo poi in questa atmosfera in uno dei luoghi in cui la tradizione è meglio conservata. Prima di arrivare alla ciliegina, però, ci mangiamo la torta che in questo caso è a base di laghi, vulcani e meravigliose rovine Maya. In programma abbiamo infatti la Riserva Naturale del Quetzal, un trekking scoppiettante con vista su un vulcano in eruzione e, perché no, una passeggiata a lume di candela dentro una grotta.

Festa degli aquiloni in Guatemala

Itinerario di viaggio

Giorno 1 – Si parte!
Partenza con volo di linea con scalo/i per il Guatemala. Arriveremo in serata a Guatemala City, dopo le procedure per l’immigration e la dogana, incontreremo il nostro staff locale che ci accompagnerà in hotel ad Antigua per il pernottamento.

Giorno 2 – La magia del lago Atitlan
Presto al mattino, dopo la prima colazione in albergo, ci muoveremo verso il villaggio di Panajachel affacciato sul lago Atitlan. Proseguiremo quindi in barca per raggiungere San Juan La Laguna dove visiteremo l’associazione Alma de Colores e pranzeremo nell’ottimo ristorantino gestito dall’associazione. Il pomeriggio lo dedicheremo invece alla scoperta di San Juan con le case colorate e la cooperativa La Voz, dove scopriremo le principali tecniche di produzione e lavorazione del caffè. Cena e pernottamento in famiglia per iniziare a comprendere le profonde tradizioni che caratterizzano la cultura Maya, ancora molto presente in queste regioni.

Giorno 3 – I villaggi Maya del lago Atitlan
Dopo una prima colazione tradizionale in famiglia, dedicheremo la giornata alla scoperta di alcuni dei villaggi Maya che circondano il lago. Santiago, San Marcos sono solo alcuni dei paesi che ancora conservano quasi inalterate le tradizioni e la cultura Maya nel paese. Abiti tradizionali coloratissimi, profonde tradizioni e culti sincretici nei quali le antiche religioni Maya sono state contaminate, a seguito della colonizzazione spagnola, da riti e tradizioni cattoliche. Luoghi e tradizioni affascinanti e unici al mondo. Nel pomeriggio, raggiunto San Marcos de Atitlan, lasceremo la nostra barca per rientrare in auto ad Antigua per la notte, non prima di una passeggiata e della cena lungo le stradine coloniali della città.

Giorno 4 – Il vulcano Acatenango
Dopo la colazione raggiungeremo il piccolo villaggio di La Soledad da dove inizia il trekking sul vulcano Acatenango. Il percorso, abbastanza impegnativo per le condizioni climatiche, la tipologia di terreno e l’altitudine (si svolge tra 2.200 e 3.700 metri di quota) dura un totale di 5/6 ore. Raggiungeremo nel pomeriggio il luogo del campo da cui si gode di una vista mozzafiato su tutti i vulcani della zona e soprattutto sul Vulcano de Fuego che erutta in continuazione. Il tramonto, il cielo stellato e le continue eruzioni notturne rendono questo trekking indelebile nella memoria. Pranzo in corso d’escursione e cena al campo tendato, in cui dormiremo. Chi non vorrà effettuare il trekking potrà rimanere ad Antigua per esplorare la città.

Sito maya di Tikal

Giorno 5 – La cima del vulcano
Ci sveglieremo al campo (per chi sarà riuscito a prendere sonno – gli altri probabilmente saranno rimasti svegli ad ammirare il vulcano in eruzione) e chi lo vorrà potrà partire molto presto (verso le 4:40) per raggiungere la cima del vulcano Acatenango, gli altri aspetteranno il rientro (servono in totale circa 2 ore) al campo per iniziare il percorso di ritorno fino a La Soledad dove incontreremo il mezzo per rientrare ad Antigua. Il pomeriggio sarà libero per rilassarci dopo il trekking e per effettuare una passeggiata nel piacevole centro storico di Antigua.

Giorno 6 – Il mercato di Chichicastenango
Oggi dedicheremo l’intera giornata alla scoperta del mercato di Chichicastenango, una cittadina situata all’inizio del grande altipiano andino dove la popolazione locale ancora indossa i coloratissimi costumi tradizionali. Qui ogni giovedì e domenica si svolge il più grande mercato all’aperto dell’America Latina; un mosaico di tradizioni dove gli abitanti della regione si riuniscono per vendere e acquistare raccolti, animali ma anche artigianato locale oltre che i bellissimi tessuti e le ceramiche, creando uno spettacolo unico al mondo. Durante il corso della giornata faremo tappa anche presso il cimitero del paese, per una visita a tema. Mettiamola così: sarà un antipasto di ciò che ammireremo nei giorni seguenti a tema Dia de los Muertos. Nel pomeriggio rientreremo ad Antigua per la cena e il pernottamento.

Giorno 7 – Il Biotopo del Quetzal
Presto al mattino ci muoveremo in direzione nord per raggiungere il Biotopo del Quetzal, una riserva naturale composta principalmente da foresta tropicale (chiamata anche Foresta Nebulare perché praticamente sempre coperta dalle nuvole). Decideremo il percorso da fare all’interno della riserva in base al gruppo e il nostro obiettivo sarà osservare il bellissimo Quetzal, il volatile simbolo del Guatemala… dita incrociate! Al termine dell’escursione raggiungeremo Lanquin, un paesino circondato da montagne e foreste, in un’area sacra secondo la tradizione Maya. Cena in uno dei ristoranti del villaggio.

Giorno 8 – Semuc Champey e le grotte di Kanba
Oggi scopriremo in fuoristrada e a piedi la regione di Lanquin visitando Semuc Champey, una delle meraviglie naturali del Guatemala. Qui il fiume Chabòn scompare nella terra riaffiorando a 400 metri di distanza e creando un ponte di roccia calcarea con una serie di lagune e piscine naturali dai colori surreali dove è possibile fare il bagno. Visiteremo quindi le grotte di Kanba a lume di candela, un intricato sistema di caverne considerate sacre dai Maya. Nel pomeriggio, concluderemo la giornata con una discesa in tubing sul Rio Cahabon o Rio Lanquin (dipende dalle condizioni dei fiumi). Pernottamento a Lanquin in un eco lodge immerso nella foresta.

Giorno 9 – Verso Flores
Dopo la prima colazione al lodge, inizieremo un trasferimento di circa 7 ore verso la cittadina di Flores, situata all’estremo nord del paese e immersa nella foresta pluviale. Punto d’ingresso del famoso e affascinante sito Maya di Tikal che visiteremo il giorno seguente. Arrivo nel primo pomeriggio e resto della giornata libero per una passeggiata nella cittadina.

Natura in Guatemala

Giorno 10 – L’affascinante sito Maya di Tikal
Dedicheremo la giornata alla scoperta di Tikal, quello che secondo noi è il più affascinante sito Maya per la meraviglia dei resti archeologici e per la sua posizione nel mezzo della foresta tropicale. Visiteremo questo enorme sito che include più di 3.000 costruzioni tra piramidi, templi, piazze, abitazioni racchiuse in una complessa struttura urbanistica. Impossibile non salire, almeno per chi non soffre di vertigini… sulla grande piramide chiamata Mundo Perdido, che si pensa sia stata un osservatorio astronomico Maya (la salita sui monumenti potrebbe essere vietata a seconda dei periodi e di possibili lavori di ristrutturazione). Nel pomeriggio, torniamo a Flores in coincidenza con il volo che ci riporterà nella capitale. Pernottamento ad Antigua.

Giorno 11 – Dìa de Los Muertos e Festival degli Aquiloni
Presto al mattino raggiungeremo il villaggio di Sumpango dove ogni anno si svolge, in concomitanza con la celebrazione del Dia de Los Muertos, l’affascinante festival degli aquiloni, durante il quale migliaia di persone fanno volare coloratissimi aquiloni, alcuni grandi anche più di 10 metri. Questa tradizione ha origini antichissime che si ispirano alle tradizioni Maya, secondo le quali attraverso il volo degli aquiloni è possibile avvicinarsi ai defunti in cielo. Sumpango è anche il paese dove la tradizione del Giorno dei Morti è meglio conservata, non mancheremo quindi di visitare il piccolo cimitero locale che nelle giornate di festa si trasforma completamente con le decorazioni delle tombe e le famiglie che vi si recano per mangiare e festeggiare il ricordo dei cari scomparsi. Una giornata unica a contatto con tradizioni inalterate da secoli. Il Dia de Los Muertos in Guatemala è molto differente dai festeggiamenti nel vicino Messico: in Guatemala i locali non si truccano ma indossano i migliori abiti tradizionali e la cerimonia, molto più vera e sentita dalle comunità locali, è una celebrazione più intima e sicuramente meno turistica ma altrettanto interessante.

Giorno 12 – Transfer in aeroporto e volo
Sveglia in hotel, prima colazione e via con il transfer privato in direzione aeroporto. Sì, tristi per questo viaggio che sta per terminare, ma carichi per la prossima avventura!

Giorno 13 – Si torna a casa
Rientro in Italia. Dopo aver visitato questo affascinante e poco turistico paese durante una delle sue feste più sentite, legati da ricordi ed emozioni indescrivibili, sarà normale una lacrimuccia sul viso al momento di salutarci 🙂

  • Voli di linea in classe economica con scalo per Guatemala City con solo bagaglio a mano, incluse tasse aeroportuali
  • Volo interno in Guatemala da Flores a Guatemala City come indicato nel programma con solo bagaglio a mano
  • Pernottamenti in hotel 3* /guesthouse in camere doppie e multiple con trattamento di prima colazione
  • Pernottamento a San Juan la Laguna presso famiglie locali con trattamento di prima colazione e cena
  • Pernottamento in campo tendato durante il trekking sul vulcano Acatenango con trattamento di pensione completa (prima colazione/pranzo e cena al campo)
  • Un pranzo presso l’associazione Alma de Colores sul lago Atitlan
  • Trasferimenti come indicato sul programma con bus privato climatizzato
  • Ingressi ai siti come indicato nel programma
  • Tutte le attività descritte nel programma (eventuali attività non incluse sono sempre indicate come opzionali nel programma)
  • Escursione con barca privata sul lago Atitlan come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti spagnolo/inglese come da programma
  • Direzione tecnica da parte del tour operator
  • Presenza di un coordinatore esperto dall’Italia
  • Assicurazione annullamento/medico/bagaglio (le condizioni sono visionabili nel fascicolo della polizza scaricabile al momento dell’iscrizione)
  • Il bagaglio in stiva
  • Eventuali tasse doganali e di uscita dal paese da pagare in loco
  • Quanto non espressamente menzionato alla voce “Cosa è compreso”

Perchè unirsi ai miei viaggi di gruppo?

  • Sono sempre io in persona ad accompagnare tutti i viaggi di gruppo presenti in questo sito. Ci metto la faccia! Non troverai mai coordinatori sconosciuti o con poca esperienza
  • Non si tratterà della solita vacanza organizzata ma di una vera e propria avventura: saremo prima di tutto degli amici che ogni giorno vivranno esperienze indimenticabili
  • Vuoi farti un’idea di come sarà il viaggio? Guarda nel mio canale YouTube i video che ho realizzato su alcuni degli scorsi viaggi di gruppo
  • Con chi viaggerai? I partecipanti ai miei gruppi hanno in media un’età compresa tra i 18 ed i 45 anni, con qualche eccezione. Molti partono da soli, qualcuno con gli amici, qualcun altro in coppia
  • Avrai a disposizione tutto il supporto del mio tour operator KeTrip ed una chat di gruppo, creata circa un mese prima della partenza, in cui ci si potrà conoscere e dove verranno inviati i suggerimenti sul bagaglio e le info relative al viaggio
  • Se questo non bastasse, ecco le recensioni di chi è partito con me in questi anni 🙂
5.0
Martina Monti
Martina Monti
Questo viaggio è stato uno sogno diventato realtà superando le mie aspettative e resterà per sempre nella mia memoria e nel cuore. Un ringraziamento speciale va a Fabio, che è stato capace di trasmettere l'amore e la passione che ha per il suo lavoro e per quest'isola che è l'Islanda. Conoscendola come le sue tasche, oltre ad accompagnarci nelle mete più turistiche, ci ha sorpresi portandoci alla scoperta di posti meravigliosi e angoli nascosti, fuoriprogramma. Ma nel cuore resteranno anche le persone con cui ho condiviso questa esperienza, con cui si tiravano le 2 di notte tra chiacchiere e risate, che fuori splendesse o meno l'aurora boreale.
alice piano
alice piano
Sono tornata da qualche giorno dal mio primo viaggio di gruppo in Islanda, coordinato da Fabio, ed ancora devo abituarmi al "mal d'Islanda" che accompagna ormai le miei giornate.Il viaggio ha superato di gran lunga le mie aspettative: una meta che sognavo da tempo che si è rivelata in tutta la sua maestosità e potenza regalandoci spettacoli mozzafiato e attimi indimenticabili.I miei compagni di avventura hanno contribuito a rendere unico questo viaggio, abbattendo ogni mio scetticismo iniziale sui viaggi di gruppo.Un elogio a Fabio tanto per la sua professionalità ed organizzazione, quanto per il suo lato umano: sempre presente, disponibile alle esigenze del gruppo, dotato di una singolare sensibilità, con una immensa e tangibile passione per questa terra che conosce come casa.
Lorenza Bruno
Lorenza Bruno
Ho viaggiato già 3 volte con Ketrip! Ogni viaggio è stato spettacolare perché ho visto posti che sognavo da anni che hanno superato le mie aspettative condividendo l'esperienza con compagni di viaggio che hanno reso il tutto più divertente, e sotto la coordinazione di una guida preparata, disponibile e professionale. Quindi il mio grazie va a Ketrip, ai miei compagni di viaggio ma soprattutto al coordinatore Fabio Liggeri che seguo da anni, da quando neanche immaginavo di poter fare questi viaggi, e realizzarli con lui ha reso tutto più emozionante!
Rosalia Sutera
Rosalia Sutera
Che dire del viaggio in Islanda con KeTrip se non che è stata un'esperienza pazzesca! Una terra che con la sua bellezza e maestosità ti lascia costantemente a bocca aperta.Essere accompagnati da Fabio, inoltre, ha rappresentato un valore aggiunto, ci ha coordinati con un'attenzione e una cura appassionata, conducendoci alla volta di posti nuovi e itinerari meno turistici!Semplicemente, Grazie Fabio e Grazie KeTrip!
Francesca Ercolini
Francesca Ercolini
Rientrata da poco dal viaggio in Islanda guidato da Fabio. Terra di ghiaccio e fuoco. Imprevedibile per il suo clima ma allo stesso tempo magnifica per le sue cascate, i ghiacciai, i vulcani, l'aurora boreale e tanti altri posti.Fabio, il nostro Coordinatore, una persona Unica e rara. Ogni giorni ci ha dimostrato quanto tiene al suo lavoro, mettendoci amore e passione. Grandissima capacità di tenere unito il gruppo. Ci ha trasmesso tantissime sue conoscenze di questo posto magnifico. Sempre disponibile e pronto ad ascoltarti. È riuscito a valorizzare questa Terra in ogni suo punto di vista. Trasmette tanta energia positiva e sempre pronto a non arrendersi mai. Grazie alla sua positività siamo riusciti a vedere anche l'aurora boreale guidando ore di macchina. Ci ha regalato un sogno.Grazie Fabio❤️
js_loader

Per richieste o maggiori informazioni: info@viaggioergosum.com

Gli itinerari sono stati studiati da Fabio Liggeri (Viaggio Ergo Sum) secondo la propria filosofia di viaggio, nel pieno rispetto della cultura locale. Il viaggio è gestito da KeTrip Srl e VIA – Viaggi in Avventura Srl, P. IVA 09229241006, autorizzazione attività Tour Operator e Agenzia di Viaggio n. 4146/09 rilasciata dalla Provincia di Roma.