Azzorre: trekking experience

Viaggio di gruppo alle Azzorre

Data: 17 – 30 luglio 2021
Disponibilità: posti esauriti
Prezzo del viaggio
2.290 € (13 notti)
Voli e assicurazioni incluse
Il prezzo include
Assicurazione annullamento
Voli da Roma o Milano

Viaggio di gruppo alla scoperta delle meravigliose Azzorre, tra spiagge da sogno e montagne a picco sull’Oceano Atlantico. Un vero e proprio paradiso per avvistare balene e delfini e fare dei trekking indimenticabili. In quest’avventura sarete guidati da me e dal mio caro amico e blogger Edoardo di Mente Nomade!

Ho deciso di includere in tutti i miei viaggi l’assicurazione annullamento: quindi zero preoccupazioni. In caso di viaggio annullato o di eventuali quarantene e restrizioni, potrai richiedere il rimborso completo di quanto versato.

Azzorre trekking experience

Itinerario di viaggio

GIORNO 1: arrivo alle Azzorre
Partenza da Roma Fiumicino (è possibile partire da altri aeroporti su richiesta), arrivo a Ponta Delgada (isola di São Miguel), trasferimento in ostello e tempo libero per cenare e fare un primo giro della città.

GIORNO 2: trekking Sete Cidades
Oggi percorreremo il meraviglioso trekking Sete Cidades. Questo sentiero escursionistico è conosciuto come una delle sette meraviglie naturali del Portogallo. Partenza intorno alle 9 del mattino da Ponta Delgada e partenza alla scoperta del lato ovest dell’isola, dove conosceremo la leggenda più famosa di São Miguel. E’ un trekking abbastanza lungo (9,7 km) ma di media difficiltà. Cammineremo lungo la Cumeeira Grande, il bordo della caldeira. Se il tempo lo permette, da Pico da Cruz godremo della vista di Lagoa de Santiago e Lagoa Rasa. Lungo la nostra passeggiata saremo circondati prima dall’elegante cedro rosso giapponese, poi da una vegetazione esotica. Durante questo trekking, lungo il bordo della Caldeira e che termina a Casa da Seara, avremo l’opportunità di conoscere meglio la fauna e la flora delle Azzorre, la storia e la cultura del villaggio di Sete Cidades. Si parlerà del tunnel che raggiunge la costa occidentale fino a Mosteiros, un tempo usato come scorciatoia dagli abitanti del villaggio, della formazione geologica dell’isola e, attraverso una dolce leggenda d’amore, della nascita del verde e i laghi blu. Alla fine del sentiero escursionistico ci rilasseremo nel villaggio e visiteremo la sua chiesa di São Nicolau. Rientro in serata.

Azzorre, Portogallo

GIORNO 3: avvistamento balene
Dopo la prima colazione alle 9 avremo il pick up in ostello. Ogni tour di avvistamento di balene e delfini è unico, non si sa mai quali specie sarà possibile vedere. La stagione migliore per l’osservazione delle balene nelle Azzorre è la primavera/estate. In effetti, durante questo periodo dell’anno, è possibile avvistare alcuni degli animali più grandi del mondo come balenottere azzurre, balenottere e balenottere marine. Tuttavia, molti delfini e capodogli sono specie residenti nelle Azzorre ed è per questo che è possibile vederli tutto l’anno. Il tour inizia nel porto di Ponta Delgada. All’inizio, i biologi marini e le guide faranno un briefing sulle specie che potremmo vedere durante il tour. Parleranno anche delle regole di whale watching che vanno rispettate quando ci avviciniamo ad un cetaceo, per il benessere degli animali. Dopo il briefing siamo pronti per l’avventura in mare aperto. Lo staff ci avviserà quando vedrà qualcosa e ci darà alcune spiegazioni e dettagli sulla specie. La natura non offre alcuna garanzia, a volte capita di non vedere nulla. Ma non ci preoccupiamo, nel caso non vedessimo le balene, potremo prenotare un altro tour gratuitamente per un altro giorno! Rimarremo sull’oceano alla ricerca di vita acquatica per circa tre ore prima di tornare al porto per degustare un buon thè. Al termine dell’escursione rientro in ostello in tempo per il pranzo, avremo il resto della giornata a disposizione.

GIORNO 4: trekking Lagoa do Fogo
Questo trekking ci porterà in uno dei laghi più belli di São Miguel: il lago Fogo, un’esperienza completa ricca di paesaggi, storia e natura. Il sentiero per Lagoa do Fogo attraversa una grande varietà di vegetazione autoctona ed endemica e offre l’opportunità di godersi il lago da una prospettiva meno famosa ma altrettanto meravigliosa. Scopriremo la storia dietro le sorgenti d’acqua e le antiche rovine della fabbrica di lino, che da essa produceva materiali e tessuti. Il tour inizia alle 9:00, lasciando Ponta Delgada per una prima sosta a Miradouro do Pisão, un incredibile punto panoramico che si affaccia sulle piscine naturali e sul convento di Caloura, prima di raggiungere il punto di partenza del sentiero escursionistico vicino alla spiaggia di Agua d’Alto. Faremo il nostro picnic sulla riva del lago, godendoci il suo paesaggio, l’acqua cristallina e la caldeira del vulcano. Il trekking è lungo circa 11 km e potrebbe essere piuttosto impegnativo, con i suoi saliscendi per raggiungere il lago, ma la fatica viene abbondantemente ricompesata! A fine giornata si potrà fare una sosta alla spiaggia di Agua d’Alto a Caloura per rinfrescarsi con un bagno nell’oceano. Rientro in ostello in serata.

GIORNO 5: escursione Furnas
Oggi sperimenteremo le origini vulcaniche di Furnas, un luogo magico pieno di attività geotermica. Inizieremo con una visita alla fabbrica di thè locale Gorreana, prima di raggiungere il punto panoramico su Furnas: Pico do Ferro. Quindi andremo alle Caldeiras das Furnas per visitare le fumarole e assaggiare le acque minerali gasocarboniche provenienti da diverse sorgenti. Passando per la Lagoa das Furnas, il ristorante locale è la nostra prossima tappa per assaggiare il famoso “Cozido”, uno dei piatti più emblematici delle Azzorre. Si tratta di una miscela di verdure e carni regionali cotte con l’ausilio dell’attività vulcanica. Un’esperienza gastronomica da non perdere, un pasto molto speciale cucinato solo con il vapore della terra! Dopo pranzo visiteremo il centenario giardino botanico Terra Nostra, famoso per la straordinaria collezione di piante autoctone delle Azzorre, così come altre provenienti da tutto il mondo che si sono adattate alle condizioni locali. Alla fine della visita, potremo fare un tuffo in una piscina di acqua calda ricca di ferro che ha una temperatura di 35-40 °C. Sulla via del ritorno a Ponta Delgada, passeremo per la costa meridionale, a Franca do Campo, dove potremo vedere l’isolotto Princess Ring e conoscere la prima capitale dell’isola.

Azzorre, viaggio di gruppo
GIORNO 6: isola di Faial
Sveglia presto al mattino, oggi lasceremo São Miguel, abbiamo un’altra isola da esplorare: la Ilha de Faial! Trasferimento in ostello all’arrivo, avremo il resto della giornata libera per una prima visita dei dintorni. Possibilità di effettuare qualche escursioni facoltativa nel pomeriggio.

GIORNO 7: trekking Caldeira e Levadas
Oggi ci aspetta un’avventura nella foresta atlanto-mediterranea, unica delle Azzorre, in compagnia di un biologo locale. Inizieremo il nostro viaggio dalla Caldeira Centrale di Faial, il cratere di un vulcano dormiente con un diametro di 2 km e una profondità di 400 m, scenderemo quindi verso la rotta Levadas. Nel XVI secolo i portoghesi iniziarono a costruire Levada per portare l’acqua nelle regioni agricole. In questo percorso, seguendo il canale dell’acqua, vedremo l’allineamento dei coni vulcanici del Complesso Vulcanico di Capelo, nella parte occidentale dell’isola. La selezione di questi due incredibili scenari ci mostrerà la diversità della fauna e della flora, con viste spettacolari dell’isola di Faial. La vegetazione endemica, come l’erica delle Azzorre, l’agrifoglio, il mirtillo delle Azzorre e le ortensie, sarà prevalente durante il trekking di 10 km. Al termine del trekking rientro in guesthouse, avremo tempo per rilassarci dopo la faticosa ma stupenda giornata di cammino.

GIORNO 8: una nuova isola
Al mattino trasferimento al porto, si cambia di nuovo isola, un traghetto ci condurrà sull’isola di Pico: al nostro arrivo trasferimento in ostello e tempo libero fino a dopo pranzo. Nel pomeriggio faremo una passeggiata di circa 2 ore e mezza, di difficoltà media. Vinhas da Criação Velha, classificato come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004, è un sentiero particolarmente ricco di elementi della cultura del vino come “rola-pipas” (rampe in riva al mare per il trasporto di botti di vino alle barche), “relheiras” (segni causati dal passaggio continuo di carri trainati da buoi), ricoveri, cantine e così via. Un paesaggio davvero unico: i muri in pietra vulcanica, così come la fresca brezza salmastra, rendono questa zona molto particolare e il vino davvero delizioso. Le condizioni dei vigneti sono speciali, dando vita ad un vino che è possibile trovare solo qui. Vagando su un campo di lava vecchio di 1500 anni, sarà possibile anche godersi la vista sugli isolotti rocciosi di fronte a Madalena, al monte Pico e ad altre formazioni geologiche. Prima di tornare a Madalena, avremo la possibilità di degustare il vino presso la cooperativa vinicola locale. C’è un modo migliore per concludere un’escursione leggera?

GIORNO 9: scalata della montagna di Pico
Immagina di dormire nel un cratere di un vulcano attivo ad un’altitudine superiore a 2.000 m, senza sentire altro che silenzio e non vedere altro che la luna e le milioni di stelle del cielo notturno. Questa è l’essenza di questo trekking: sormontato da un tramonto e un’alba unici dal punto più alto del Portogallo, nel mezzo dell’Oceano Atlantico. Per godere sia del tramonto che dell’alba, inizieremo la salita nel pomeriggio e la discesa il mattino successivo. Partiremo da Madalena alle 15:00, il che ci darà abbastanza tempo per l’escursione e per accamparci all’interno del cratere del vulcano, ancora con la luce del giorno. La salita inizia e termina presso un rifugio di montagna a 1.230 m di quota e si snoda su un sentiero piuttosto ripido di terreno roccioso e irregolare. Una guida alpina certificata sarà con noi e ci mostrerà i modi per rendere la salita più facile. Il trekking è impegnativo, ma all’arrivo saremo ricompensati sotto ogni aspetto. Oltre a panorami mozzafiato e ricordi indimenticabili, saremo in contatto con formazioni geologiche come fosse vulcaniche, crateri e coni, una fessura eruttiva, depositi piroclastici e fumarole, nell’unico habitat alpino delle Azzorre. Dopo questa esperienza indimenticabile, rientreremo a Madalena. Da portare: vestiti caldi e comodi, impermeabile, scarponi da trekking, cappello, crema solare, zaino, 3 litri di acqua, spuntino, pranzo al sacco, un cambio di vestiti. L’attrezzatura da campeggio viene fornita in loco.

GIORNO 10: discesa da Pico
Dopo la nottata indimenticabile appena trascorsa, scenderemo dalla montagna e avremo il resto della giornata libera per rilassarci.

GIORNO 11: isola di São Jorge
Trasferimento al porto al mattino, oggi ci dirigeremo sull’isola di São Jorge. Avremo il resto della giornata libera per rilassarci e godere di una prima occhiata dell’isola.

GIORNO 12: giornata di trekking
Un modo diverso per visitare Fajã di Caldeira de Santo Cristo. Si tratta di una passeggiata che inizia in una prateria verde dove si percorrono circa 700 metri fino all’inizio della discesa, con panorama su una valle formata tra due massicci rocciosi. Lungo il percorso si avrà il contatto con specie endemiche ed ecosistemi intatti e, non essendo una zona turistica, diventa una vera bellezza naturale. È un sentiero con una vegetazione molto chiusa. Questo percorso successivamente intercetta il sentiero ufficiale per Fajã da Caldeira de Cima, dove è possibile visitare la sua cascata. Il trekking prosegue verso Fajã di Caldeira de Santo Cristo, con la sua laguna dove si possono trovare le famose vongole di São Jorge, le uniche delle Azzorre. Qui si può visitare il Centro di Interpretazione di Fajã, fare una nuotata o persino assaggiare la prelibatezza gastronomica locale. Il percorso continua passando per altri Fajãs fino a raggiungere Fajã dos Cubres, qui potremo godere dela sua laguna e osservare alcuni esemplari di uccelli marini migratori, oltre alla flora circostante, possiamo anche sorseggiare un drink al bar locale, accanto al la Chiesa di Nossa Senhora de Lourdes.

GIORNO 13: São Jorge – Terceira
Trasferimento presso l’aeroporto di São Jorge per il volo interno verso Terceira. All’arrivo trasferimento libero in ostello e tempo libero a disposizione.

GIORNO 14: São Jorge – Terceira
Traferimento libero in aeroporto per prendere il volo per tornare in Italia. La nostra avventura si è conclusa, stanchi ma felici, pieni di ricordi indimenticabili.

  • Voli internazionali andata e ritorno da Roma Fiumicino
  • Tasse aeroportuali
  • Assicurazione annullamento con speciale copertura cover stay per il COVID-19 (leggere le condizioni di polizza scaricabili dal modulo di prenotazione)
  • Trasferimenti da/per porti e aeroporti
  • Trasferimenti per tutte le attività descritte tranne per quelle acquatiche
  • Ingressi menzionati
  • Biglietti dei traghetti
  • Tutte le attività menzionate nel programma
  • Guida parlante inglese durante tutte le attività descritte (eccetto quelle acquatiche)
  • Biologo marino durante le attività acquatiche
  • Pranzi durante le escursioni intera giornata
  • Tutti i pernottamenti presso guesthouse e ostelli, le camere saranno in condivisione con il resto del gruppo, i bagni potrebbero essere condivisi
  • Due coordinatori dall’Italia per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione sanitaria, bagaglio e direzione tecnica da parte del tour operator
  • Cibo e spese personali non menzionate
  • Escursioni facoltative
  • Trasferimenti non menzionati
  • Mance ed extra
  • Tutto quello non descritto in “La quota include”

Perchè unirsi ai miei viaggi di gruppo?

  • Sono sempre io in persona ad accompagnare tutti i gruppi presenti in questo sito. Ci metto la faccia! Non troverai mai coordinatori sconosciuti e con poca esperienza
  • Non si tratta della solita vacanza organizzata: saremo prima di tutto un gruppo di amici che ogni giorno vivrà avventure indimenticabili
  • Vuoi farti un’idea di come sarà il viaggio? Guarda nel mio canale YouTube i video che ho realizzato su alcuni degli scorsi viaggi di gruppo
  • Con chi viaggerai? I partecipanti ai miei gruppi hanno in media un’età compresa tra i 18 ed i 45 anni, con qualche eccezione. Molti partono da soli, qualcuno con gli amici, qualcun altro in coppia
  • Avrai a disposizione la mia app gratuita Viaggio Ergo Sum con gli itinerari, i documenti di viaggio facilmente consultabili ed un gruppo privato tra i partecipanti, in cui ci si può conoscere prima della partenza e dove ti verranno inviati i suggerimenti sul bagaglio e le info relative al viaggio
  • Se questo non bastasse, ecco le recensioni di chi è partito con me in questi anni 🙂
Facebook API Error: {"error":{"message":"Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.","type":"OAuthException","code":190,"error_subcode":460,"fbtrace_id":"AjL8lHj1Q3e-y7z4OR8OrDG"}}
Reconnecting to Facebook may fix the issue.

Per richieste o maggiori informazioni: info@viaggioergosum.com

Gli itinerari sono stati studiati da Fabio Liggeri (Viaggio Ergo Sum) secondo la propria filosofia di viaggio, nel pieno rispetto della cultura locale. Il viaggio è gestito da KeTrip – VIA – Viaggi in Avventura Srl, P. IVA 09229241006, autorizzazione attività Tour Operator e Agenzia di Viaggio n. 4146/09 rilasciata dalla Provincia di Roma.