Perù, viaggio nella terra degli Incas (14-29 ottobre 2020)

Tra la cultura, le tradizioni e le antiche città Incas del Perù, alla scoperta di uno dei paesi più affascinanti del Sud America.

14 ottobre – Si parte!
Partenza da Roma Fiumicino per il Perù.

15 ottobre – Lima
Arrivo a Lima presto al mattino e trasferimento in hotel per un po’ di relax dopo il lungo volo intercontinentale. Nel pomeriggio incontro con la guida locale per la visita della città: ci si muoverà con i mezzi pubblici per scoprire l’atmosfera più vera di Lima, visitando il centro storico, il tipico quartiere di Miralfores e il barrio bohémien di Barranco. Cena libera in uno degli ottimi ristoranti della città.

16 ottobre – Riserva di Paracas
Presto al mattino trasferimento alla stazione dei bus in coincidenza con la partenza verso la costa pacifica del Perù, seguendo la Panamericana Meridionale (circa 5 ore di viaggio). Arrivo a Paracas per l’ora di pranzo, sistemazione in hotel e pranzo libero presso uno dei piccoli ristoranti di pescatori in riva al mare. Il pomeriggio sarà invece dedicato alla scoperta della Riserva di Paracas con i paesaggi desertici, le testimonianze fossili, spiagge colorate e alte scogliere affacciate sull’oceano. In serata rientro in hotel per la cena libera e il pernottamento.

17 ottobre – Isole Ballestas e oasi di Huacachina
La prima parte della giornata sarà dedicata ad un’escursione in barca alla scoperta delle isole Ballestas, con il misterioso Candelabro scolpito sul terreno, uno dei famosi geoglifi della popolazione Nazca, la grande colonia di leoni marini e pinguini Humboldt che popolano le isole. Al termine, rientrati al porto di Paracas, un breve trasferimento di circa un’ora permetterà di raggiungere la cittadina di Ica, totalmente circondata dal grande deserto costiero peruviano. Lungo il percorso ci si fermerà presso un’antica cantina dove si produce uno tra i migliori Pisco del paese (il tipico distillato d’uva peruviano). Se lo vorremo, sarà possibile pranzare nell’ottimo ristorante dell’azienda, uno dei migliori del Perù (pranzo libero da pagare in loco: rispetto agli altri ristoranti locali, questo è leggermente più costoso, circa 20 euro a persona, ma ne vale assolutamente la pena!). Il pomeriggio sarà invece dedicato alla visita dell’Oasi della Huacachina, circondata da dune di sabbia altissime che ricordano il Sahara. Chi vorrà potrà esplorare il deserto a bordo di spericolati dune buggy e fare sand boarding scivolando sui pendii delle dune più alte (attività opzionali non incluse nella quota, da prenotare e pagare direttamente in loco). Dopo aver osservato lo splendido tramonto dalla cima di una delle dune più alte, trasferimento alla stazione dei bus per il viaggio notturno in direzione di Arequipa (il bus è attrezzato con poltrone reclinabili per i viaggi notturni).

18 ottobre – Arequipa
Arrivo ad Arequipa la mattina presto, prima colazione e trasferimento in hotel. La prima parte della giornata sarà quindi libera per il relax e per iniziare un graduale adattamento all’altitudine, che già qui è considerevole (2400 m). Il pomeriggio sarà invece dedicato alla visita della città, chiamata anche la “Città Bianca” per il colore dei suoi edifici coloniali: il bellissimo Centro Storico, la Cattedrale, i mercati artigianali ed il mercato popolare di San Camilo. Al termine visiteremo un allevamento e centro di produzione di vari tipi di lana imparando a distinguere i lama dalle alpaca e vigogne. In serata rientro in hotel per la cena libera in uno dei tanti ristoranti del centro storico.

19 ottobre – Colca Canyon
Presto al mattino, partenza verso la Valle del Colca (190 km: 4/5 ore circa). Come prima cosa si aggira l’imponente cima del Vulcano Chachani per raggiungere l’altopiano chiamato “Reserva Nacional Salinas y Aguada Blanca” dove si potranno osservare le vigogne nel loro habitat naturale. A seguire si raggiungerà il Passo di Patawasi (dove si può sorseggiare il tipico mate de coca utilizzato da millenni dalle popolazioni locali per contrastare la fatica e i problemi legati alla quota) per poi scendere fino a Chivay, il principale insediamento della Valle del Colca. Lungo il percorso ci si fermerà al famoso Mirador de Los Andes, un punto panoramico particolarmente suggestivo che offre un colpo d’occhio sulla regione e sui tanti vulcani. Arrivo a Chivay nel pomeriggio e resto della giornata libera per rilassarsi nei bagni termali della Calera, una piscina con acque termali all’aperto immersa tra le montagne, o per una prima passeggiata nel piccolo centro abitato. Cena libera.

20 ottobre – Cruz del Condor
Molto presto al mattino si raggiungerà il famoso Mirador Cruz del Condor, dove è possibile osservare, con un po’ di fortuna, il volo maestoso del condor, simbolo andino della libertà. A seguire si raggiungerà il piccolo villaggio di Yanque per il tradizionale mercato artigianale prima di raggiungere un altro punto panoramico (Mirador di Wayrapunku) dal quale si ha un colpo d’occhio eccezionale su tutto il profondissimo Canyon del Colca. Rientro a Chivay per il pranzo libero. Nel pomeriggio, partenza con bus di linea turistico verso il lago Titicaca, attraversando bellissimi paesaggi tra montagne e lagune. Arrivo a Puno nel tardo pomeriggio, ad una quota di 3850 metri, lungo le coste del lago Titicaca, trasferimento in hotel e resto della serata per rilassarsi e per una passeggiata nel centro città.

21 ottobre – Lago Titicaca
Al mattino partenza per la navigazione sul lago Titicaca approdando prima sulle cosiddette isole galleggianti, piattaforme realizzate intrecciando fasci di totora, un particolare tipo di pianta acquatica che cresce lungo sponde del lago. Su queste isole nel passato viveva un’etnia chiamata Uros, oggi sono abitate in prevalenza da genti di lingua Aymara che vivono di pesca e della vendita di prodotti artigianali. Al termine si raggiungerà l’Isola di Taquile (3950 m) per il pranzo libero a base di prodotti e ricette tradizionali. Al termine del pranzo si raggiungerà la casa della famiglia locale che ci ospiterà per la notte; nell’isola vivono circa 2000 persone che si autogovernano secondo antichi dettami inca: non rubare, non mentire e non essere pigro. Le stanze in cui dormiremo sono semplici ma pulite. Con la famiglia, prima e dopo la cena, è possibile accendere un falò per riscaldarsi e ballare alcuni balli tipici sotto uno dei cieli stellati più belli del Perù. Nessuna delle case sull’isola ha il riscaldamento e la notte più fare freddo ma non sotto le coperte di alpaca. E’ necessario comunque attrezzarsi in maniera adeguata con pile, giubbotto e per i più freddolosi anche un bel berretto, magari fatto a mano, acquistato in uno dei mercatini dell’isola.

22 ottobre – Taquile
Dopo un’abbondante prima colazione tradizionale presso la famiglia locale che ci ha ospitato per la notte, la prima parte della mattina sarà dedicata scoprire gli stili di vita degli abitanti dell’isola che vivono principalmente di tessitura artigianale. A seguire si visiteranno alcuni siti archeologici pre-inca dedicati alla Pachamama, la Madre Terra, ed il mercato artigianale di Taquile. Dopo il pranzo libero in uno dei ristoranti dell’isola si scenderanno i 500 scalini sacri che conducono al porto di Chilcano per prendere il traghetto diretto a Puno, che si raggiungerà nel tardo pomeriggio. Cena libera prima di raggiungere la stazione dei bus in coincidenza con la partenza del bus notturno verso Cusco (circa 6 ore di viaggio).

23 ottobre – Cusco
Arrivo a Cusco prima dell’alba e trasferimento in hotel, dove le camere saranno subito disponibili per qualche ora di relax dopo il viaggio. Nella mattinata si inizierà la scoperta di Cusco, l’antica capitale dell’Impero Inca con la Plaza de Armas, il famoso Tempio del Sole, il Mercato di San Pedro e il Sacsayhuaman, l’impressionante fortificazione Inca che domina la città, i cui muri sono formati da enormi pietre grandi diversi metri e pesanti decine di tonnellate. Resto della giornata libera per una passeggiata nel caratteristico ed affascinante centro città pieno di piccoli ristoranti e locali.

24 ottobre – Montagne Arcobaleno
Intera giornata libera per rilassarsi nella piacevole atmosfera di Cusco o per effettuare un’interessante escursione alle Montagne Arcobaleno, un luogo magico ai margini della Cordillera Vilcanota dove, per la particolare composizione del terreno, i panorami assumono colorazioni incredibili offrendo un colpo d’occhio unico al mondo, un vero paradiso per gli appassionati di fotografia. L’escursione prevede una partenza da Cusco molto presto al mattino per raggiungere il luogo con le prime luci dell’alba, quando le colorazioni sono ancora più accentuate ed affascinanti. Un trasferimento di circa 3 ore permette di raggiungere il punto di partenza per il trekking che da 4200 metri di quota permette di raggiungere alcuni punti panoramici nel cuore delle montagne. Il percorso, se pur non lungo, è comunque abbastanza impegnativo per il dislivello che si deve percorrere e per la quote. L’escursione è opzionale e non inclusa nella quota, da prenotare e pagare direttamente in loco (costo circa € 45 per persona).

25 ottobre – Valle Sacra
Intera giornata dedicata alla scoperta della Valle Sacra degli Incas dove si visiteranno il mercato tradizionale e le rovine Inca di Chinchero, le antichissime saline scavate nella montagna di Maras, i terrazzamenti di Moray ed il famoso Tempio del Sole di Ollantaytambo, l’ultima città Inca ad essere espugnata dagli spagnoli prima che la capitale fosse trasferita nella regione di Vilcabamba, meno accessibile e vulnerabile all’avanzata dei conquistadores spagnoli. Al termine si raggiungerà il paesino di Ollantaytambo dove si pernotterà.

26 ottobre – Aguas Calientes
Nella mattinata, partenza con il treno panoramico verso Aquas Calientes attraverso un percorso che segue il corso del fiume Urubamba. Arrivo ad Aguas Calientes, ai piedi del meraviglioso sito di Machu Picchu, e pranzo libero. Il pomeriggio sarà invece dedicato alla visita dei Giardini di Mandor (si possono raggiungere con un percorso a piedi di circa 2 km), un interessante giardino botanico immerso nella foresta, caratterizzato da un’atmosfera magica. Al termine rientro ad Aguas Calientes per la cena libera e il pernottamento.

27 ottobre – Machu Picchu
Molto presto al mattino, verso le 5:30, si prenderà il bus turistico che permette di raggiungere Machu Picchu, arroccato su un’imponente sperone roccioso che domina la valle, uno dei siti archeologici più famosi, affascianti e misteriosi al mondo. Si avranno quindi circa 3 ore di visita guidata per scoprire questo luogo incredibile, che sembra davvero irraggiungibile e magicamente sospeso nel tempo. Al termine della visita, si iniizerà il breve ma impegnativo trekking a Huayna Picchu, il picco roccioso che domina il sito e dal quale si ammirano panorami bellissimi. Il percorso, se pur breve, è abbastanza impegnativo per la sua ripidità e non consigliato a chi soffre di vertigini (si salgono ripide scale a gradoni). Chi non volesse salire fino a Huayna Picchu, porta comunque rimanere nel sito principale visitando altri punti interessanti come la Porta del Sole o il Puente Inca. Alle 13 si dovrà necessariamente lasciare, a malincuore, il sito, per via dei nuovi regolamenti dell’autorità peruviana che hanno recentemente stabilito un tempo massimo per le visite. Rientro ad Aguas Calientes per il pranzo libero. Nel pomeriggio, treno di rientro a Cusco, sistemazione in hotel e resto della serata libera.

28 ottobre – Cusco e volo di rientro
Ancor mezza giornata libera per continuare a scoprire Cusco o per qualche acquisto prima del rientro, in uno dei tanti mercati della città. A seguire trasferimento in aeroporto e partenza.

29 ottobre – Arrivo in Italia

PREZZO: 2890 € tutto incluso!

Prezzo scontato fino al 31 marzo 2020, successivamente 2990 €

Posti esauriti

  • Voli di linea in classe economica da Roma Fiumicino per il Perù
  • Trasferimenti agli aeroporti e stazioni in Perù
  • Tutti i trasferimenti con mezzi privati o di linea come indicato nell’itinerario dettagliato
  • Pernottamenti in hotel 2/3* e guesthouse (due pernottamenti saranno a bordo dei bus notturni Ica-Arequipa e Puno-Cusco)
  • Pasti come indicato nell’itinerario (sono inlcuse le prime colazioni per tutto il tour e la cena in famiglia a Taquile)
  • Escursioni in barca (servizi condivisi) sul Lago Titicaca
  • Treno panoramico Ollantaytambo – Aguas Calientes e Aguas Calientes – Poroy
  • Ingresso ai siti e monumenti per le visite indicate nell’itinerario dettagliato
  • Assicurazione Medico-Bagaglio di base
  • Coordinatore dall’Italia
  • Pasti non menzionati nell’itinerario
  • Escursioni facoltative (escursione opzionale alle Rainbow Mountains, costo circa 45 €)
  • Mance e facchinaggio
  • Tutto quello non descritto in “La quota include”
  • E’ garantita la mia presenza come coordinatore in ogni viaggio che troverai su questo sito. Non si tratterà della solita vacanza organizzata: saremo prima di tutto un gruppo di amici che ogni giorno vivrà avventure indimenticabili
  • Migliaia di persone sono già partite nei miei viaggi di gruppo negli ultimi anni, in ogni parte del mondo, qui puoi leggere le loro recensioni
  • Vuoi farti un’idea di come sarà il viaggio? Guarda nel mio canale YouTube i video che ho realizzato sugli scorsi viaggi di gruppo
  • Con chi viaggerai? La maggior parte dei partecipanti ai miei gruppi sono viaggiatori e viaggiatrici di età compresa tra i 18 e i 45 anni. Qualche mese prima della partenza creerò una chat di gruppo su Messenger o su Whatsapp in cui ci conosceremo ed in cui invierò tutti i suggerimenti e le info relative al viaggio

Per richieste o maggiori informazioni: info@viaggioergosum.com

Gli itinerari sono stati studiati da Fabio Liggeri (Viaggio Ergo Sum) secondo la propria filosofia di viaggio, nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale. Il viaggio è gestito da KeTrip – VIA – Viaggi in Avventura Srl, P. IVA 09229241006, autorizzazione attività Tour Operator e Agenzia di Viaggio n. 4146/09 rilasciata dalla Provincia di Roma. Polizza Responsabilità Civile: Allianz Spa n. 112367608. Polizza Copertura Contro il Rischio Insolvenza ai sensi di quanto previsto dall’art. 50 del D. Lgs. N. 79/2011: CBL Insurance Europe Limited – Polizza N. IT/MGA/FFI/00738/2018